Niente da fare, il nuovo ingresso su AUDUSD non porta profitto ma porta un altro stop loss con un movimento veramente brusco da parte del mercato che, appena siamo entrati a mercato, ha preso subito la direzione corretta confermando l'aritmia in cui eravamo incappati e per cui eravamo stoppati nell'ultima operazione.

Nella giornata di giovedì il movimento del mercato è ottimo e la spinta long porta i prezzi ad arrivare a 16 pips dal nostro livello di target, confermando l'idea di ripartenza del ciclo mensile.

Nel pomeriggio di giovedì i prezzi hanno una brusca discesa dettata da una debolezza significativa del dollaro australiano ma, da un punto di vista ciclico, tutto torna per una chiusura di ciclo giornaliero e così si conferma essere.

Nella mattinata di venerdì infatti i prezzi riprendono la direzione corretta, salvo poi, ancora una volta nel pomeriggio di venerdì avere una brusca girata a ribasso e andare in stop.

Non sono movimenti normali e soprattutto sono riconducibili ad un mese molto strano come gennaio, incassiamo l'ennesimo stop del mese, consapevoli del fatto che, nonostante siano più gli stop dei target in questo mese, il sistema sta reggendo.

I conti si fanno alla fine...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.