Analisi CIclica per il Trading

Tutti conoscono l'analisi tecnica, in pochi conoscono l'importanza dell'Analisi Ciclica per il Trading

Ti sei mai chiesto come mai è così diffusa l'Analisi Tecnica e come mail il 95% dei Traders perde sui mercati? Quanto è importante l'Analisi Ciclica per il Trading?

Quando si comincia a fare Trading le nozioni che ci vengono trasmesse riguardano l'Analisi Tecnica. Questo è molto importante perché l'Analisi Tecnica ti fornisce nozioni base per capire il mercato e i vari strumenti.

In un passo successivo si cerca di fare Trading utilizzando dei pattern di Analisi Tecnica e si scopre che le nozioni che abbiamo appreso non bastano.

Cercando di apprendere altre nozioni incappiamo, quasi sempre, nello scoprire l'Analisi Fondamentale. L'analisi fondamentale è costituita dalle news macro-economiche e dal fare trading su queste news. La maggior parte delle volte se non si hanno le giuste conoscenze e competenze si va incontro ad un vero e proprio suicidio.

Come mai nessuno parla di Analisi Ciclica nel Trading?

La risposta è molto semplice: è più facile e vendibile una disamina superficiale e meno complessa come quella dell'Analisi Tecnica rispetto a quella dell'Analisi Ciclica.

Prendendole singolarmente possiamo definire l'Analisi Tecnica come l'Analisi di mercato basata su figure di prezzo che si ripetono nel tempo. L'Analisi Fondamentale si basa sul fare Trading durante il rilascio delle news macro-economiche per sfruttare la volatilità di quel momento. L'Analisi Ciclica, invece, si basa sulla correlazione tra il tempo e il prezzo.

Ecco, proprio in quest'ultimo punto è racchiuso uno dei concetti chiave che da molti viene ignorato, quello dell'importanza del tempo nei mercati finanziari.

L'Analisi Ciclica mi consente di prevedere, in ogni circostanza, il movimento del mercato

Riuscire ad intercettare la partenza di un trend, rialzista o ribassista che sia, è molto complicato ma grazie all'Analisi Ciclica riesco a farlo, dividendo il grafico in scatole temporali che hanno una durata definita e ricorrente.

Ogni singolo grafico lo divido (come nella foto sopra) in sezioni definite da un arco temporale prestabilito che va da un numero minimo di 21 candele ad un massimo di 48. L'Ausilio di 2 medie mobili che si incrociano l'una sull'altra mi aiuta a definirne le divisioni.

Conoscere sempre l'arco temporale in cui ci troviamo è fondamentale perché saprò sempre, grazie ai numeri riportati sopra, a che punto del ciclo mi trovo e se sarà più corretto entrare long o entrare short.

Chiaramente su un ciclo in ripartenza bisognerà cercare le operazioni long mentre su un ciclo in chiusura le operazioni short.

Quando si va a cercare l'utilizzo dell'Analisi Ciclica per il Trading non bisogna abbandonare le conoscenze base perché l'Analisi Ciclica associata a quella Tecnica e Fondamentale diventa un'arma letale sul mercato ma questo lo vedremo in un prossimo articolo...

Vuoi approfondire questi temi?

L'Applicazione dell'Analisi Ciclica nel Forex

I Cicli di Borsa

Scopri tutte le basi per iniziare nel Trading

Sei ancora alle prime armi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.