Candele Giapponesi

Le Candele Giapponesi sono lo strumento di rappresentazione grafica dei prezzi più utilizzato dai trader professionisti. Molti trader alle prime armi utilizzano grafici a linee o a barre. Ma le candele giapponesi sono sicuramente da preferire. Questo è dovuto essenzialmente a un fattore. Una singola candela giapponese è in grado di fornire rapidamente all'occhio esperto 4 informazioni. Il grafico a linee o barre ne rappresenta una sola.

Il nostro obiettivo nella consultazione di qualsiasi grafico è semplice. Dobbiamo avere accesso al maggior numero di informazioni nel minor tempo possibile. Per questa ragione le candele giapponesi (da ora in avanti per semplicità candele) sono uno strumento indispensabile.

Anche se non hai familiarità con questo strumento ti consiglio in primo luogo di capirlo. E poi di iniziare ad usarlo per farci l'abitudine. Con il passare del tempo riuscirai a valutare a prima vista molti più dati. Senza neanche rendertene conto.

Le informazioni che visualizziamo nelle Candele Giapponesi

Le quattro informazioni che riusciamo a visualizzare in una candela sono:

1) Minimo di periodo

2) Massimo di periodo

3) Prezzo di apertura

4) Prezzo di chiusura

Oltre a questi 4 punti, la candela può essere suddivisa in 2 parti ulteriori. Molto utili per l'analisi dei grafici.

Il corpo della candela che va dal prezzo di apertura al prezzo di chiusura. E le ombre che invece vanno dai prezzi battuti fino al massimo e al minimo del timeframe considerato.

 

Categorie di Candele Giapponesi

Le quattro informazioni che desumiamo da una candela si combinano tra loro all'interno del mercato. Il risultato è una grande varietà di candele. Per comodità e in funzione anche dell'interpretazione, si distinguono 3 grandi categorie di candele.

1) Le candele Piene costituite per la maggior parte dal corpo della candela

2) Le candele Martello in cui il corpo della candela è una parte ridotta e posizionata all'estremità della candela stessa

3) Le candele Doji costituite principalmente da ombra e in cui il prezzo di apertura è molto vicino al prezzo di chiusura

Nel video seguente trovi tutte le informazioni che possiamo trarre dalle candele. Spiegate visivamente e applicate a tutte le tipologie viste sopra.





Le Candele Rivelatrici

Nel trading riusciamo a visualizzare svariate informazioni in ogni porzione di grafico. Ognuna di queste informazioni NON può essere utilizzata per compiere una operazione a mercato. Questo per diverse ragioni. Le principali sono legate a:

  • l'eccessiva operatività e il tempo dedicato al trading
  • lo stress legato alla singola operazione
  • il numero di strumenti da monitorare nel trading

Per queste ragioni occorre cercare delle operazioni potenzialmente con elevata probabilità di successo. Questo può accadere soltanto se diverse informazioni che noi consideriamo rilevanti coincidono. Questa coincidenza di "indizi" ci consente di aumentare la probabilità di successo. Diminuire il numero di operazioni a mercato. Limitare il tempo dedicato a operazioni poco profittevoli o incerte. In altre parole ci concentriamo su buone operazioni. A questo scopo è utile parlare di Candele Rivelatrici.

Una candela giapponese può essere definita rivelatrice quando l'informazione che traiamo da quest'ultima è associata ad altre informazioni rilevanti tratte dal grafico o dal nostro sistema di trading. Questa associazione di informazioni concordanti è molto utile. Infatti l'unione di informazioni ci fornisce degli spunti rilevanti sul tipo di operazione da condurre.

In altre parole è molto importante capire il contesto in cui una candela ci fornisce l'informazione. Vista la varietà di ipotesi e di candele abbiamo realizzato un video dedicato. Nel video sotto trovi una spiegazione pratica di quali sono le candele rivelatrici in un sistema di Trading associato ai Cicli di Mercato.

 



Video Corso sull'Analisi Ciclica


Segui i contenuti gratuiti su Youtube


I Cicli nel Forex


L'analisi Ciclica nel Forex

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.